fbpx
Seleziona una pagina

Per un’attività locale come un negozio, un ristorante o un’agenzia farsi trovare su Internet è essenziale. Nonostante si stia parlando di qualcosa di ben radicato sul territorio, le statistiche più aggiornate sul local marketing ci dicono che 4 utenti su 5 prima di entrare in un negozio fisico lo cercano su Google o su Facebook. E’ facile, quindi, intuire come sia necessario rispondere a questa richiesta dei consumatori facendosi trovare facilmente online e con le informazioni giuste.

Ecco, quindi, 3 primi fondamentali passi da fare oggi per farti trovare dai tuoi clienti:

1. Fatti trovare con Google My Business

Google My Business è uno strumento utile, se non indispensabile, a coinvolgere e attirare utenti verso la tua attività, specialmente se si tratta di un’attività locale, presente e radicata in uno specifico territorio. E’ importante inserire le giuste informazioni e fornirle dunque a ‘padre’ Google. Rientra tra quelle piccole, ma fondamentali, accortezze volte a migliorare la nostra presenza nello sconfinato mondo di internet.

Lo strumento è gratuito e figura come una sorta di sito nel quale sono contenuti i dati base relativi ad un negozio/impresa. Una volta iscritti a Google si crea una scheda Google My Business in cui è necessario inserire informazioni quali: indirizzo, tipologia di servizi/prodotti offerti, contatti, eventuali recensioni degli utenti.

In quest’ottica non va tralasciato l’aspetto SEO. Se la nostra pagina My Business è ben fatta Google non esiterà a tenerne conto indicizzando i relativi contenuti base, i cosiddetti NAP 3, ovvero nome, indirizzo e numero di telefono, in più anche orari di apertura/chiusura e keyword specifiche. Inoltre, vi è la possibilità di aggiungere alcune immagini ed una breve descrizione.

ATTENZIONE alla scelta delle immagini: devono essere foto professionali scattate da esperti, in questo modo risulta più facile attirare l’attenzione e la considerazione degli utenti.

Non possiamo scamparla: Google My Business è tra gli step fondamentali per una buona strategia di Local Marketing.

2. Scegli i canali di comunicazione giusti

E’ ovvio però che non basta un sito web ed una scheda My Business per essere visti ed ottenere consensi. Sono necessarie tutta una serie di attività volte ad accrescere e stabilizzare la nostra presenza sul web (Brand Awareness).

Per un’ottima strategia serve ancora qualche imprescindibile dettaglio, come curare l’aspetto social scegliendo i canali migliori e più pertinenti alla tua attività, immaginandoli come una serie di ‘nodi’ cruciali che tessono una rete di informazioni e dati, di relazioni, di presenze su un territorio. Infatti, non è detto che il tuo negozio o ristorante debba per forza essere presente su tutti i canali social esistenti.

Ogni piattaforma ha caratteristiche e target peculiari che non sono adatti ad ogni tipo di attività: ad esempio, se sei un ristorante Facebook e Instagram potrebbero fare al caso tuo, dato che entrambi sono canali basati molto sulla parte “visual” e di certo non ti mancheranno foto e video dalla tua cucina per stupire gli internauti e far venire l’acquolina in bocca! Ma se sei un’agenzia di servizi per il b2b, forse faresti meglio a concentrarti su LinkedIn, dove potresti facilmente trovare professionisti interessati ai tuoi prodotti o servizi.

Le variabili da considerare sono tante e dipendono non solo dal tuo tipo di business, ma anche dai valori che vuoi comunicare e dal tone of voice del tuo brand, quindi se non sei sicuro affidati ad un esperto che ti possa guidare nella scelta.

3. Le recensioni dei tuoi clienti sono il tuo tesoro

Sembra tutto molto bello, siamo pronti a costruire un castello meraviglioso, ma se poi siamo i soli ad abitarlo, il castello non regge e tutto quello che ci siamo detti conta davvero a poco.

Il passaparola è la prima e più importante forma di comunicazione, si sa. Quando qualcuno ci parla di un ristorante in cui ha mangiato divinamente, quel ristorante ha già una stellina di preferenza nel nostro pensiero. Questo vuol dire che le (buone) recensioni degli utenti (su Google, Facebook, TripAdvisor ecc…) aiutano ad aumentare vertiginosamente la nostra Brand Awareness.

E’ la regola primaria! Chiedi sempre ai tuoi clienti come si sono trovati nel tuo negozio. Se ti risponderanno positivamente, invitali a lasciarti una recensione online. Se, al contrario, non sono stati soddisfatti, chiedi sempre qual è il motivo per permetterti di migliorare i tuoi servizi.

E ricorda che, oltre ad impostare una buona strategia di local marketing, ogni buon imprenditore deve avere una predisposizione ad analizzare ed interpretare il comportamento dei suoi clienti per migliorarsi sempre!

Pin It on Pinterest